Rilievi Termografici

Eseguiamo analisi e rilievi termografici degli edifici a scopi diagnostici. I nostri tecnici sono certificati “operatori termografici di secondo livello” ai sensi della UNI EN ISO 9712.

Cos’è la termografia?

La termografia è una tecnica di analisi non distruttiva che si basa sull’acquisizione di immagini nell’infrarosso.
L’analisi termografica degli edifici permette di verificare se sono presenti infiltrazioni dirette di acqua, perdite, umidità, ponti termici, attraverso il rilievo di differenze di temperature sulla superficie delle murature; la lettura di tali dati non è però sufficiente a evidenziare quelle che potrebbero essere situazioni critiche e soprattutto in quali casi si potrebbe formare condensa e in quali casi muffa.

Rilievi termografici permettono di vedere chiaramente i ponti termici dovuti alla costruzione, quali per esempio attacco del muro a terra, attacco del pianerottolo, elementi strutturali in cemento armato, davanzali, serramenti ecc. Tali discontinuità termiche, tendono ad abbassare la temperatura superficiale delle pareti, fino a raggiungere temperature critiche che in particolari condizioni di umidità relativa possono essere favorevoli alla formazione di condense e muffe.

Rilievi termografici di ponti termici

Analisi termografica con individuazione dei ponti termici

La termografia come strumento diagnostico

I controlli non distruttivi (CND o anche PnD, acronimo dell’espressione Prove non Distruttive) sono tutti quegli esami, prove e rilievi che non alterano il materiale e non richiedono la distruzione o l’asportazione di campioni.

Tra le metodologie e controlli non distruttivi ai sensi della UNI EN 473/ISO 9712 la TERMOGRAFIA – TT si definisce come analisi della risposta termica in presenza di discontinuità del materiale ed è un tipo di acquisizione delle immagini nel campo dell’infrarosso.

Tutti gli oggetti ad una temperatura superiore allo zero assoluto emettono radiazioni nel campo nell’infrarosso. Attraverso una termocamera possiamo rilevare le temperature del corpi analizzati misurando l’intensità della radiazione infrarossa che emettono.

Termocamera per rilievi termografici

Termocamera

Applicazioni della termografia

Il metodo termografico trova applicazioni in numerosi settori: edile, industriale, artistico, ambientale e molti altri; il principio si basa sulla misura della distribuzione delle temperature superficiali dell’oggetto in esame, quando viene sollecitato termicamente.

La termocamera permette di individuare punti caldi, rilevare segnali di carenze costruttive e prevenire i problemi che ne potrebbero conseguire.

In campo edile l’analisi termografica degli edifici trova applicazione per:

  • rilevare la presenza di umidità sulle murature dovuta a cause diverse;
    a seconda del metodo utilizzato, passivo o attivo, la termocamera rileva le zone ammalorate come rispettivamente più fredde o più calde.
  • valutare le condizioni adatte alla proliferazione della muffa intervenendo tempestivamente per evitarne la diffusione rimuovendone le cause.
  • rilevare la presenza difetti di isolamento e infiltrazioni di aria:
    Applicazione della termografia molto conosciuta consente l’individuazione di ponti termici, carenza di isolamento, insufficiente tenuta degli infissi. Utilizzata insieme al Blower Door Test consente di valutare la qualità costruttiva e di posa in opera degli elementi edilizi.
  • rilevare il distacco di intonaci e rivestimenti edilizi
    La termografia in questa applicazione consente di individuare porzioni ammalorate e a rischio distacco
  • rilevare la tessitura muraria e identificare elementi architettonici nascosti
  • valutare la corretta posa del rivestimento a cappotto
  • rilevare infiltrazioni di acqua da impermeabilizzazioni di guaine
  • rilevare perdite di acqua e mappatura di tubazioni sotto traccia

In campo impiantistico, la termografia trova applicazione per rilevare anomalie di impianti elettrici, quadri elettrici e impianti meccanici.

Chi può effettuare rilievi termografici?

Il corretto utilizzo della strumentazione termografica, la lettura dei dati e di conseguenza l’ottimizzazione della tecnologia all’infrarosso per l’ottenimento del risultato dipendono in modo importante dal livello di preparazione dell’operatore, la cui qualifica è normata dalla UNI EN ISO 9712. Potete contattarci per prenotare un’analisi termografica eseguita da uno dei nostri tecnici qualificati.